martedì 26 aprile 2011

Roberta Ulietti


In questa casa dai colori arditi,
non trovi mobili, ma solo vestiti. 
Da mesi, da anni, son sempre gli stessi,
ed è per scelta che non li ho mai "smessi". 
Taglio, stacco, cucio e riattacco.
... era un cappotto, ora è un maglione;
guarda la manica ridotta a brandello,
sta diventando un allegro cappello.
Con poche mosse cambio versione,
presto troviamo la soluzione. 
Se trovo un nastrino lo attacco alle lane,
lo posso intrecciare 8 volte e rifare. 
Ogni tessuto, ogni filato, ha un colore e un'aroma
che va reinventato.
Perciò, così gioco; senza progetto, senza buttare,
ed ogni volta mi ritrovo a trasformare
ciò che chiunque vorrebbe eliminare.
Roberta Ulietti